Lavori edili a Spezia: suggerimenti e considerazioni

Lavori edili

non ? inusuale che nel corso della propria esistenza una persona venga a trovarsi nella necessit? di fare o far eseguire dei lavori edili.

Sovente in queste circostanze si avverte il bisogno di consigli o consulenze.

Queste ultime possono e, per i lavori ad alto contenuto cognitivo, devono essere chieste ad un professionista. A chi fonda i propri saperi sulla fatica di anni impegnati nello studio, meglio ancora quando corroborati da consolidata esperienza pratica.

Anche a Spezia non scarseggiano quelli seri e capaci.

Mentre per “i consigli” in merito ai lavori edili c’? solo l’imbarazzo della scelta.

Si va dall’amico che si ? ristrutturato la casa da solo al ?cugino che ha rifatto l’impianto elettrico, al collega d’ufficio che si ? costruito un rustico in campagna e via discorrendo.

Noi crediamo che, anche in questo ambito, esistano differenze non banali fra i saperi pi? o meno dilettanteschi dell’hobbysta, e quelli di chi tutti i giorni si misura con le varie problematiche della muratura.

Questa sezione del nostro sito ha l’ambizione di colmare questo spazio.

Senza la pretesa di esaurirlo.

Lentamente, affrontando di volta in volta un argomento sul quale inserire le nostre?considerazioni.

Quelle che sono emerse nell’esperienza quotidiana.

Scaturite da problematiche con le quali siamo stati talvolta costretti a misurarci.

Problematiche che talvolta siamo stati in grado di risolvere immediatamente mentre talaltra hanno richiesto ore di lavoro prima che riuscissimo a trovare il giusto modo per affrontarle.

Il nostro auspicio sarebbe quello di trovare un pubblico critico. Che legge, analizza, confronta.

E, se non ? convinto di qualche nostra affermazione, ce lo segnala. Ci scrive.

Abbiamo infatti la presunzione di essere bravi nel nostro lavoro ma, ad essa uniamo la consapevolezza che non esistono i pi? bravi in assoluto. In edilizia, come in ogni altro campo, per quante cose uno possa sapere, ha per? sempre anche qualcosa da imparare.

E l’umilt? e l’unico terreno sul quale possa germogliare la conoscenza.

Almeno… questo ? ci? che noi crediamo.